English
Italiano

... noi è da un PO' che ci crediamo!

Approvato il progetto “Casa Servizi Terre Alte” finanziato con il Piano di Sviluppo Locale del GAL Fondazione per lo Sviluppo dell’Oltrepo Pavese

Un progetto che vedrà nascere un centro servizi ai cittadini, alle imprese e ai turisti presso il “Mercato Coperto” in piazza della Fiera a Varzi.

Presentato dall’amministrazione comunale, nell’ambito del Piano di Sviluppo Locale Misure 313 e 321 del GAL – Fondazione per lo Sviluppo dell’Oltrepo Pavese, il progetto è stato recentemente approvato da Regione Lombardia e finanziato con le risorse messe a disposizione dal Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 Asse Leader.  La scelta della sede dove sorgerà la Casa Servizi è ricaduta sulla struttura già esistente di Varzi, comune che, per posizione geografica e dimensione, può considerarsi un punto strategico, catalizzatore ma anche di impulso economico, sociale e turistico di tutto l’alto Oltrepo, nodo su cui gravita l’intera area montana Pavese e da cui far decollare lo sviluppo e la promozione diffusa del territorio.

Obiettivo del progetto è infatti la realizzazione di un polo tecnologico al servizio dei cittadini, dei turisti e del sistema produttivo rurale, il centro sarà dotato di strumenti informativi avanzati e offrirà spazi, attrezzature, servizi e assistenza tecnica alle microattività nel campo del turismo, dell’agroalimentare, dell’agricoltura/ambiente e dell’artigianato.

Importante anche il ruolo che il centro svolgerà a favore della promozione del turismo rurale attraverso azioni volte alla creazione di nuove forme di promozione dell’area appenninica lombarda, puntando ad esempio sullo sfruttamento delle risorse naturalistiche, ambientali e culturali, la diffusione di una nuova immagine turistica del territorio volta ad attrarre un’utenza più giovane e diversificata, orientata al benessere, allo sport e alla qualità della vita.

Il progetto prevede un investimento complessivo di oltre 600.000 euro e circa un anno e mezzo per effettuare i lavori di adeguamento, allestimento della struttura e apertura del centro.

La Casa Servizi Terre Alte sarà dotata di linee internet veloci funzionali all’erogazione di servizi diversificati e avrà competenza operativa sovra territoriale. Prevede l’apertura di un  piccolo incubatore di impresa volto a supportare la nascita e lo sviluppo di  microattività,  un centro assistenza alle attività culturali e formative dotato di una sala conferenze attrezzata, un internet point e un centro di informazione e promozione turistica.

Per l’attivazione del centro verranno coinvolti i Comuni, la Comunità Montana, le associazioni di categoria, gli enti ed istituzioni che operano a livello provinciale e sovra comunale, le pro loco e le associazioni culturali e ambientali che attraverso un sistema di convenzioni aderiranno in maniera condivisa e integrata alle attività di animazione e di promozione del territorio.

La nascita di un centro servizi, dotato dei più moderni supporti informatici e in grado di offrire supporto alle attività economiche, produttive e culturali, oltre che servizi al cittadino e accoglienza ai turisti è un passo obbligato per arrivare a ripensare l’Oltrepo montano come territorio attraente e attrattivo su cui investire.

 

Bandi

  • Bando 311 C III° – Diversificazione dell’attività agricola
    01.03.2012
    Bando 311 C III° - Diversificazione dell’attività agric...

Eventi

Comunicati

  • “CIBO VITA MORTE” Incontri, mostre e dibattiti con OltreCultura e ART Art
    23.09.2016
    "CIBO VITA MORTE" Incontri, mostre e dibattiti con OltreCul...

Pubblicazioni

Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: l'Europa investe nelle zone rurali
PSR 2007-2013 Direzione Generale Agricoltura