English
Italiano

... noi è da un PO' che ci crediamo!

Light Mobility and Information Technologies FOR Weak Demand Areas – Programma MED (2007/2013)
Progetto europeo per la mobilità sostenibile nelle aree a domanda debole

LiMIT4WeDA

Provincia di Pavia

Comunicato Stampa

  • MED – LiMIT4WeDA
    Capofila: Regione Lazio
    Durata del progetto: dal 01-09-2010 al 28-02-2013
    Area di intervento:

    Paesi europei che si affacciano sul Mediterraneo – per il partner Provincia di Pavia l’area dell’Oltrepo Pavese

    Stato Progetto: in corso
    Descrizione:

    Miglioramento dell’accessibilità delle aree a domanda debole di trasprto attraverso l’uso delle nuove tecnologie per  offrire a tutti i cittadini informazioni su opportunità, strumenti e risorse che consentano di superare le difficoltà ambientali e personali, e dare un contributo per migliorare la vivibilità e la fruibilità del territorio.

    Il progetto intende inoltre, partendo dalle esperienze maturate dai partner, sperimentare alcuni interventi possibili che possano migliorare il problema della mobilità nelle aree a domanda debole.

     

    Partenariato Progetto:

    Regione Lazio (capofila), Provincia di Pavia, BCN Ecologia Barcellona (Spagna), Comune di Perugia, Associazione Europea degli enti montani (Francia), Agenzia Nazionale per l’Energia Intelligente (Malta), BIC Epiro (Grecia), Agenzia Regionale per il Turismo di Troodos (Cipro), Centro Studi Europei di Nicosia (Cipro)

    Obiettivi:

    Il progetto mira a sensibilizzare gli attori (pubblici e privati) e l’opinione pubblica sul tema della mobilità sostenibile nelle aree a domanda debole. Attraverso la messa in rete di soggetti sensibili al problema della mobilità nelle aree periferiche, il progetto intende coinvolgere gli attori pubblici nella realizzazione di azioni comuni che stimolino il dialogo a livello europeo su questo tema.

     

     

     

    Attività Progetto:

    Il progetto intende sviluppare le seguenti attività:

    1. creazione di reti di interessati a sviluppare/considerare il trasporto in aree a domanda debole e stimolare la creazione di una rete di trasportatori locali per ciascuna area interessata dal progetto (azione comune)

    2. coinvolgere attori pubblici sulla problematica del trasporto in aree a domanda debole (azione comune)

    3. abbozzare modelli di gestione dei servizi di trasporto su queste aree attraverso limitate sperimentazioni da effettuarsi in centri rilevanti, testare alcuni tipi di mobilità leggera /car sharing, car pooling, transport at call, etc) e migliorare la flessibilità del servizio di trasporto pubblico (azione diretta);

    4. trasferire questo modello attraverso incontri/eventi con gli attori (azione diretta);

    5. creare un gruppo di latori di interesse che  trasferisca le aspettative e i bisogni presso idonee strutture di coordinamento / istituzioni europee (azione comune)

    6. costituire un gruppo di interscambio con il quale discutere e proporre nuove eventuali attività, spunti di lavoro, per dare continuità all’azione (azione comune)

    7. promuovere l’iniziativa, diffondere i risultati, estendere la rete all’ingresso di nuovi attori/territori (creazione di un sito web, logo, documentazione e seminari transnazionali) (azione comune);

     

    Contributo Progetto: Euro 1,625,000 - Euro 198,000 per il partner Provincia di Pavia
    Responsabile Progetto: Paola Fugagnoli
    Per informazioni: +39.0383.540637
    Codice Progetto: 2G-MED09-196
    Ruolo della Fondazione: Assistenza tecnica alle attività di progetto facenti capo alla Provincia di Pavia
 

Bandi

  • Bando 311 C III° – Diversificazione dell’attività agricola
    01.03.2012
    Bando 311 C III° - Diversificazione dell’attività agric...

Eventi

Comunicati

  • “CIBO VITA MORTE” Incontri, mostre e dibattiti con OltreCultura e ART Art
    23.09.2016
    "CIBO VITA MORTE" Incontri, mostre e dibattiti con OltreCul...

Pubblicazioni

Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: l'Europa investe nelle zone rurali
PSR 2007-2013 Direzione Generale Agricoltura