English
Italiano

... noi è da un PO' che ci crediamo!

Ultimo appuntamento con il progetto “Nelle Terre dei Malaspina”, con il laboratorio di scrittura di viaggio tenuto da Andrea Bocconi.

L’appuntamento è per sabato 12 ottobre al castello di oramala (Val di Nizza, PV)

Le iscrizioni sono aperte.

Cinque ore intense. Cinque ore per lavorare con un maestro della scrittura di viaggio, Andrea Bocconi, scrittore, psicoterapeuta e grande viaggiatore, profondo conoscitore dell’Oriente. Il progetto “Nelle Terre dei Malaspina”, che ha visto alternarsi in Oltrepò pavese cinque interpreti di altrettante discipline, dalla fotografia al disegno alla scrittura, appunto, giunge al suo ultimo appuntamento.

Sabato 12 ottobre, presso il Castello di Oramala, a Val di Nizza (PV), sarà proprio lo scrittore lucchese, autore di molti libri di viaggio (Viaggiare e non partire, India formato famiglia, In viaggio con l’asino, per citarne alcuni, tutti editi da Guanda) e insegnante della Scuola del viaggio, a lavorare con i partecipanti, con esercizi e letture e confronti sui lavori prodotti. Un vero atelier di scrittura aperto a principianti ed esperti, con lo scopo di accendere la creatività e sviluppare o perfezionare un proprio punto di vista sulla narrazione dei luoghi e delle storie. E proprio questo è il titolo del laboratorio del 12 ottobre: “Raccontare storie, raccontare i luoghi”, che inizia alle 9.00 e termina alle 14.00, per iscriversi, occorre contattare la Fondazione – Gal Oltrepò ai recapiti: info@gal-oltrepo.it – Tel. 0383.540637. Il costo è di 20 euro e i posti a disposizione sono 20. Le iscrizioni sono ancora aperte. L’incontro è organizzato con il supporto di Banca Intesa, filiale di Varzi.

Al pomeriggio, sempre presso il Castello di Oramala, sono in programma alcune iniziative per le famiglie e per i bambini, organizzate dall’associazione Spino Fiorito. Alle ore 15 “La macchina del tempo. Crea il tuo stemma, raccontiamo insieme la fantastica storia dell’origine della tua casata e inventa il luogo del tuo regno”, un laboratorio per bambini e famiglie.

E alle 17, lo spettacolo “Storie, luoghi, viaggi”, percorso letterario con letture degli attori Sara Sacchi e Alessandro Betta.

Il progetto “Nelle Terre dei Malaspina” è costituito da una serie di laboratori con i più importanti esponenti italiani di varie discipline (pittura, musica, fotografia, scrittura, teatro, cinema…) i quali prestano poi il proprio volto per piccoli video didattici su alcuni luoghi interessanti dell’Oltrepò, con lo scopo di costruire una vera e propria mappa online, che racconti in modo originale il territorio. Un territorio ricco di storie e immerso in un ambiente per lunghi tratti incontaminato, con bellissime strade panoramiche poco battute, grazie alle quali ci si può trovare a cavallo di tre vallate, con vedute a perdita d’occhio. Una mappa, quindi, che racconti ciò che di affascinante e nascosto ai più ci sia in questa porzione di Lombardia.

Ma non solo Internet, appunto: quando questo grandi protagonisti della cultura e delle arti sono presenti in Oltrepò, si organizzano i laboratori per il pubblico, riservati al massimo a 20 persone, che hanno avuto finora un grande successo di pubblico e una buona risonanza mediatica, segno che questo territorio affascinante e poco conosciuto, sta cominciando a suscitare interesse.

Il progetto “Nelle Terre dei Malaspina” è attuato dal GAL – Fondazione per lo sviluppo dell’Oltrepò Pavese, in partenariato con la Provincia di Pavia, e realizzato grazie al contributo di Fondazione CARIPLO. Informazioni e programmi sul progetto si trovano sul sito del Gal: www.gal-oltrepo.it.

Allegati:
 
 Locandina (183.93 KB)


 

Bandi

  • Bando 311 C III° – Diversificazione dell’attività agricola
    01.03.2012
    Bando 311 C III° - Diversificazione dell’attività agric...

Eventi

Comunicati

  • “CIBO VITA MORTE” Incontri, mostre e dibattiti con OltreCultura e ART Art
    23.09.2016
    "CIBO VITA MORTE" Incontri, mostre e dibattiti con OltreCul...

Pubblicazioni

Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: l'Europa investe nelle zone rurali
PSR 2007-2013 Direzione Generale Agricoltura