English
Italiano

... noi è da un PO' che ci crediamo!

E’ previsto per giugno l’avvio del progetto Territori che fanno la cosa giusta candidato della Fondazione per lo Sviluppo dell’Oltrepo Pavese sulla Misura 421 Cooperazione interterritoriale del PSR regionale 2007-2013 in collaborazione con tre Gruppi di Azione Locale delle Regioni Molise e Sardegna e diversi attori privati e pubblici anche locali.

Obiettivo del progetto la sostenibilità coniugata con l’innovazione,  in una parola l’eco-innovazione. “Territori che fanno la cosa giusta” – sottolinea il Presidente Remuzzi – “è pensato per sostenere la competitività dei territori marginali attraverso interventi volti a promuovere la sostenibilità delle produzioni, l’efficienza delle imprese e la promozione di un processo di cambiamento condiviso tra enti locali e centri di ricerca”. Un cambiamento profondamente rispettoso dell’ambiente.

Alla base della scelta del tema di cooperazione, l’idea che i territori rurali possano riappropriarsi di un ruolo centrale rispetto allo sviluppo economico e territoriale grazie all’adozione di modelli basati su efficienza energetica e tecnologie verdi altamente innovative. “Nei territori rurali coinvolti” – continua Remuzzi – “le insufficienti competenze nel settore dell’eco-innovazione limitano la possibilità di competere con aree più dinamiche e sviluppate e riducono pesantemente la possibilità di accedere ad ulteriori fonti di finanziamento”. Il Progetto Territori interviene su questa debolezza, cercando di avviare un processo di rafforzamento delle competenze locali con un investimento di circa 700.000,00 euro, di cui 200.000,00 saranno spesi direttamente in Oltrepo Pavese.

A breve quindi il territorio verrà trasformato in un laboratorio dove convergeranno esperienze, buone prassi e attori qualificati, verrà stimolata e rafforzata la capacità locale di produrre idee innovative, creative e sostenibili e le conoscenze saranno disseminate nell’ambiente rurale.  Il progetto è inoltre fortemente orientato a promuovere l’incontro e il confronto tra centri di ricerca, pubbliche amministrazioni e imprese, e a promuovere una rete di relazioni ricca e dinamica tra eccellenze nel campo dell’innovazione. Sono inoltre previste azioni dimostrative e trasferimento di prototipi.

L’impegnativo programma di attività e le prime iniziative di presentazione del progetto sono già state discusse dai Gal e partner nazionali presso l’INEA (istituto nazionale di economia a agricola)  che sostiene il progetto,  lo scorso 8 maggio.  Tutte le informazioni relative al progetto Territori verranno pubblicate sul sito della Fondazione per lo Sviluppo dell’Oltrepo Pavese (www.gal-oltrepo.it).

 

Bandi

  • Bando 311 C III° – Diversificazione dell’attività agricola
    01.03.2012
    Bando 311 C III° - Diversificazione dell’attività agric...

Eventi

Comunicati

  • “CIBO VITA MORTE” Incontri, mostre e dibattiti con OltreCultura e ART Art
    23.09.2016
    "CIBO VITA MORTE" Incontri, mostre e dibattiti con OltreCul...

Pubblicazioni

Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: l'Europa investe nelle zone rurali
PSR 2007-2013 Direzione Generale Agricoltura